Uno degli aspetti di sicuro interesse per quanto riguarda la categoria professionale degli agenti di commercio riguarda la redditività di alcuni settori rispetto ad altri, il tutto in relazione allo stipendio medio di un agente.

Ma quanto guadagna un agente di commercio?

Prima di entrare nell’argomento occorre considerare che lo stipendio medio dell’agente di commercio include il salario base, a cui si sommano eventuali bonus e provvigioni (che possono essere liquidate su base mensile, trimestrale o talvolta annuale). I bonus sono incentivi economici che vengono dati all’agente qualora questo raggiunga l’obiettivo stabilito in precedenza con il proprio responsabile. Le provvigioni vengono invece calcolate sull’ammontare complessivo del valore delle vendite, al netto dell’iva. Mentre le provvigioni solitamente seguono una linea comune a tutti gli operatori di un determinato settore, i bonus vengono erogati in modo diverso a seconda della realtà organizzativa.

Lo stipendio medio di un agente di commercio si aggira intorno a 1.650€ mensili, che complessivamente fanno riferimento ad una RAL di circa 30.000€. Lo stipendio minimo parte da 1.200€ al mese e fa riferimento ad un professionista giovane, con poca esperienza nel settore. Dall’altra parte, abbiamo stipendi che arrivano a 2500€/mese, con una maggiore professionalità e un livello di esperienza molto più alto. Dalle ricerche emerge anche come gli agenti di commercio con stipendi più alti siano quelli con Partita Iva o dipendente.

Qual è il settore più redditizio per gli agenti di commercio?

Ad ora i settori che consentono maggiori guadagni nel settore delle vendite sono quello immobiliare, il mondo delle assicurazioni e, più in generale, dei servizi finanziari, il mondo del farmaco e delle attrezzature medicali.

Affermandosi sempre di più la necessità di una profonda conoscenza del prodotto che si vuole vendere a dei potenziali clienti è frequente che si richieda, agli agenti di commercio, una formazione specifica: per diventare rappresentante farmaceutico, ad esempio, molto spesso viene richiesta una laurea in quell’ambito.

In conclusione, per rispondere alla domanda “quanto guadagna un agente di commercio” bisogna premettere che lo stipendio dipende da moltissime variabili, come il settore, l’azienda, la zona di riferimento e, soprattutto, le capacità e la predisposizione alla vendita del candidato.