Il lavoro di agente di commercio: come gestire il cambiamento?

I nostri tre consigli per tutelare il lavoro degli agenti di commercio: attenzione alla scelta del settore, stare al passo con le tecnologie (CRM, software di gestione ordini, catalogo digitale, girovisite) e cercare un confronto con le aziende mandanti.

 

agenti di commercio e eCommerceLa professione degli agenti di commercio vive un momento storico estremamente complesso: da una parte, ovviamente, l’emergenza sanitaria che non favorisce la relazione cliente – agente e impone severe regole in materia di visita ai clienti. Dall’altra, invece, abbiamo l’importante cambiamento delle abitudini di consumo e di questo mutamento l’e-commerce ne è sicuramente il protagonista.

Nel 2014 gli agenti attivi in Italia erano 272.696, oggi sono oltre 50mila in meno, con una diminuzione pari al 12,6%. Nello stesso arco temporale si è registrato l’incremento di oltre 2 anni dell’età media degli agenti di commercio (da 46 anni e 3 mesi a 48 anni e 9 mesi).

L’e-commerce, secondo i sindacati italiani degli agenti di commercio insieme a Confcommercio, rischia di erodere un po’ alla volta tutto il sistema che esiste dietro il lavoro di approvvigionamento e di fornitura di qualsiasi negozio o punto vendita. È sempre più frequente, infatti, che i clienti effettuino parte del processo di acquisto presso un negozio fisico per poi concludere la vendita online (magari sul sito dove la stessa azienda mandante vende direttamente).

Quali le conseguenze di questo modus operandi? Inevitabilmente diminuiscono le vendite fisiche, con il conseguente calo di fatturato per i negozi al dettaglio. Ma non solo: allo stesso modo diminuiscono in modo consistente i guadagni per gli agenti di commercio, che non maturano le provvigioni.

In un momento così particolare, dunque, come si può tutelare il lavoro di agente di commercio?

Sicuramente il primo consiglio è quello di scegliere, per quanto possibile, i settori e/o i comparti per i quali rimane indispensabile o comunque importante la vendita assistita; cercate di stare al passo con le tecnologie: dotatevi quindi di CRM, software di gestione ordini, catalogo digitale, girovisite; cercate di far capire alle aziende mandanti l’importanza del vostro ruolo anche in un mondo dove l’online la fa da padrone, magari discutendo un aumento provvigionale o un ampliamento del portafoglio prodotti.

Vuoi saperne di più di "Il lavoro di agente di commercio: come gestire il cambiamento?" iscriviti subito

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Potrebbe essere di tuo interesse