L’agente di commercio è una figura professionale molto ricercata perché strategicamente importante all’interno di un’azienda commerciale. Tuttavia la domanda proveniente dal mercato del lavoro identifica una necessità, ma non è indicatore di un lavoro in grado di dare soddisfazione o di essere in qualche modo ambito.

Con questo articolo cercheremo di illustrare alcuni aspetti positivi e gli aspetti negativi legati a questa professionalità. Tra gli aspetti negativi, statisticamente vengono inclusi l’insicurezza, la scarsa remunerazione e i continui spostamenti.

  • Insicurezza

L’insicurezza è un sentimento percepito dagli agenti di commercio in virtù della difficile collocazione giuridica del loro operato. Talvolta risultano essere lavoratori dipendenti, altre volte plurimandatari e quindi legati a diverse realtà organizzative e molto più simili a degli imprenditori. Questo talvolta comporta problematiche per la definizione dei contributi, dei massimali, della ritenuta d’acconto, dei redditi complessivi determinati dal calcolo provvigionale.

MyAgente è il software per agenti di commercio che mostra il calcolo provvigionale sempre aggiornato in base all’entità degli ordini approvati. L’azienda, attraverso il suo profilo come amministratore, è in grado di monitorare in ogni momento il numero di ordini effettuati dall’agente di commercio.

  • Scarsa remunerazione

Questo aspetto della remunerazione appare in contrasto rispetto al nostro articolo precedente, dove la remunerazione degli agenti di commercio veniva, al contrario, annoverata tra gli aspetti positivi. La situazione appare dicotomica, ci sono agenti di commercio che ritengono di essere remunerati in maniera adeguata mentre altri no. Questo dimostra che sono attualmente in vigore regimi remunerativi diversi: la precedente generazione guadagna in misura maggiore rispetto alla generazione più recente.

  • Spostamenti

Sicuramente i continui spostamenti rappresentano per l’agente di commercio uno degli aspetti più complessi da gestire. Le lunghe distanze da percorrere in auto per coprire aree territoriali ampie, per visite magari talvolta inconcludenti, è effettivamente un arco temporale da riempire. È anche vero che quello dell’agente di commercio è un lavoro di relazioni, molte delle quali si possono gestire via telefono.

MyAgente è dotato di una funzionalità che permette di calcolare la distanza tra i vari clienti che si intende visitare quel giorno, permettendo all’utente di ottimizzare gli spostamenti e meglio organizzare il proprio tempo.