Agenti di commercio: come rendere il proprio lavoro più produttivo

Organizzare il proprio lavoro attraverso CRM, software di gestione ordini e catalogo digitale per ripartire alla grande.

È appena iniziato settembre e, nonostante l’anno molto particolare, si ricomincia. Per ripartire alla grandissima le cose da fare sono tre: pianificare, dotarsi degli strumenti giusti (come CRM, software di gestione ordini, cataloghi) e sfruttare il tempo trascorso in auto.

  1. Pianificare

La parola d’ordine è pianificare, pianificare, pianificare. Pianificare nel senso di organizzare gli appuntamenti della settimana in base alla posizione geografica dei clienti da visitare e alle esigenze di questi. Se, ad esempio, si hanno nuovi prodotti da presentare è importante prendersi il tempo giusto per non rischiare la mancata vendita; al contrario, se si deve semplicemente lasciare il catalogo o passare per una consegna, la visita sarà più rapida e con un minore dispendio di tempo.

Un altro aspetto della pianificazione è la preparazione all’incontro con il cliente. Quando si fa visita al cliente mai presentarsi impreparato; occorre aver dato un’occhiata piuttosto approfondita al CRM, allo storico ordini, alle ultime azioni commerciali messe in atto verso quel cliente, al budget da raggiungere; il tutto per non farsi cogliere impreparati, correndo il rischio di perdere credibilità.

4 Strategie durante il coronavirus

2. Dotarsi degli strumenti giusti

Ebbene sì, molto spesso sono le strumentazioni a permettere il successo, a patto di saperli usare bene. Nel mondo degli agenti di commercio, come abbiamo già scritto più volte, gli strumenti sono pochi ma buoni: automobile, software di gestione ordini, catalogo. Con MyAgente due di questi strumenti sono già inclusi all’interno dello smartphone o del tablet dell’agente di commercio. Avere a portata di mano uno strumento in grado di mostrare al cliente i propri prodotti (attraverso il catalogo digitale) e di generare un ordini in pochi passaggi aiuta sicuramente l’agente ad aumentare il suo livello di produttività.

Pensiamo a cosa maggiormente interessa al cliente: ricevere il prodotto nei tempi previsti (magari anche un po’ prima) e senza danni o altri intoppi. Diminuire il lead time di evasione degli ordini agisce proprio su questo bisogno.

Come organizzare il lavoro dell’agente di commercio tra nuovi strumenti e responsabilità

3. Sfruttare il tempo in auto

L’agente di commercio, si sa, fa un lavoro che peril 90% si svolge in mobilità. Molto spesso, inoltre, ciò che maggiormente pesa all’agente è il moltissimo tempo trascorso in auto. L’auto è uno strumento indispensabile e, soprattutto, insostituibile. Per questo motivo occorre sfruttare al meglio anche questo tempo. Facciamo telefonate: di cortesia, per fare due parole con i clienti più affezionati, di indagine, per capirese quel prodotto funziona o meno all’interno di quel punto vendita, verso potenziali clienti, per vedere di fare una chiacchierata introduttiva e organizzare al meglio il prossimo incontro.

Vuoi saperne di più di "Agenti di commercio: come rendere il proprio lavoro più produttivo" iscriviti subito

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Potrebbe essere di tuo interesse